Convegno "alloggi ad affitti sostenibili"

Convegno "alloggi ad affitti sostenibili"

 L'Iper per l'edilizia sociale ha organizzato in settembre 2016 un convegno sul tema "alloggi ad affitti sostenibili – approccio nell'Euregio". Per una crescente parte della popolazione ottenere un alloggio ad un canone di locazione sostenibile rappresenta una priorità.

Durante il convegno a Bolzano si è posta la questione di come l'Amministrazione pubblica possa incentivare gli affitti sostenibili. Esperienze a confronto: Alto Adige, Trentino e Tirolo - trovare nuove strade per le nuove esigenze.

Durante il convegno l'Assessore Christian Tommasini, il Presidente di Federcasa (Federazione italiana degli istituti per le case popolari) Luca Talluri ed i rappresentanti degli istituti per l'edilizia sociale delle tre province dell'Euregio Klaus Lugger della „Neue Heimat" del Tirolo del Nord, Salvatore Ghirardini dell'ITEA di Trento e Heiner Schweigkofler dell'IPES hanno discusso delle misure di edilizia abitativa sociale.

Da anni è chiaro che per una fetta crescente della popolazione risulta difficile assicurarsi un alloggio in locazione con un affitto sostenibile. La questione non riguarda soltanto l'Alto Adige ma anche altre realtà. Il convegno riguardante gli "alloggi ad affitti sostenibili" ha cercato di approfondire e dare una risposta a questa problematica nell'ambito dell'Euregio Tirolo, Trentino e Alto Adige confrontandosi anche sulle esperienze fatte nelle tre diverse realtà.

Soprattutto nei maggiori centri urbani questa questione sta assumendo sempre maggior rilevanza e in futuro sarà necessario dare una risposta adeguata. Nelle tre regioni gli istituti per l'edilizia sociale di utilità pubblica rivestono un ruolo importante. Essi rappresentano uno strumento politico efficace e concreto per l'equilibrio sociale mettendo a disposizione della popolazione alloggi in locazione.

L'Assessore Christian Tommasini ha ringraziato l'IPES per il prezioso contributo dato nell'arco dei 40 anni dalla sua istituzione avendo realizzato 13.000 alloggi in locazione che sono anche ben amministrati.

L'ing. Luca Talluri, presidente di Federcasa che in Italia rappresenta 110 istituti che amministrano un totale di 950mila alloggi, ha espresso apprezzamento per il modello gestionale positivo e funzionante posto in essere in provincia di Bolzano, che dovrebbe essere preso d'esempio a livello nazionale. Come ha affermato, la casa è tornata ad essere una priorità in Italia ed è necessario prenere decisioni strutturali. Ferma rimanendo la priorità di continuare ad offrire case popolari, è importante costruire un percorso di "housing sociale" da realizzare in parte a cura di Fondazioni private, ma anche dagli Istituti case popolari. 

È seguita quindi l'illustrazione della situazione degli alloggi pubblici con esempi degli enti preposti nelle tre realtà teritoriali dell'Euregio.
Per l'Istituto per l'edilizia sociale IPES, che opera in provincia di Bolzano, è intervenuto il suo presidente Heiner Schweigkofler, mentre per l'Istituto trentino edilizia abitativa ITEA,che opera in quella di Trento, il suo presidente Salvatore Ghirardini, e per la società Neue Heimat Tirol, attiva nel Land del Tirolo, il suo amministtratore Prof. Klaus Lugger.
Il modello delle cooperative edilizie dell'Alto Adige, è stato illustrato da Leonhard Resch di Arche KVW.

Il Presidente Schweigkofler ha sottolineato che per quanto riguarda la questione degli affitti sostenibili, trattandosi di un problema fondamentale per la popolazione altoatesina, si può attingere anche dalle esperienze dei partner oltre confine. Per questo motivo l'IPES è collegato a una rete nazionale ed internazionale che comporta molti vantaggi.